La crisi della Rappresentanza sociale e il congresso dell’Aiga. Intervento prof. M. Ballistreri – I.S.L.

LA CRISI DELLA RAPPRESENTANZA SOCIALE E IL CONGRESSO DELL’AIGA di Maurizio Ballistreri, docente universitario, avvocato e responsabile isl-istituto studi sul lavoro confial Si parla comunemente di crisi della democrazia, intesa anche come deficit di partecipazione dei cittadini e delle forme di rappresentanza collettiva. Non è in crisi solo la politica tradizionale, a causa del primato del mercato sulle scelte pubbliche in istituzioni in cui gli spazi di partecipazione vengono chiusi,

Bene il taglio dei parlamentari. Ora la riforma della politica e la nuova legge elettorale

Il parlamento ha approvato il provvedimento che riduce consistentemente il numero dei parlamentari. A ben vedere, si tratta di un provvedimento “bandierina”, che parla più alla pancia delle persone che alle loro teste. Un provvedimento più utile a ciò che è stata definita casta, perché possa sopravvivere a sé stessa. Se il problema era risparmiare, forse era meglio abolire una Camera per intero, lasciando ad una sola la facoltà di

Il Segretario Confial: La globalizzazione disumana. Ripartire dal Lavoro e dal Mezzogiorno

LO SVIMEZ nel suo ultimo Rapporto ci segnala, ancora una volta, un doppio divario: L’Italia rallenta rispetto a UE, il SUD nel 2018 cresce meno del CENTRO-NORD. Il PIL MERIDIONALE 2018 +0,6%, Ristagnano i consumi,  cala  ancora la spesa pubblica. Al Mezzogiorno, evidenzia lo Svimez,  mancano quasi 3 milioni di posti di lavoro per colmare il gap occupazionale col Centro-Nord. Il dramma maggiore è l’emigrazione verso il Centro-Nord e l’estero.