CONF.I.A.L. - CONFEDERAZIONE ITALIANA AUTONOMA LAVORATORI.

Lavoro

CONFIAL SALERNO IN AGITAZIONE A TUTELA DEI PROPRI ISCRITTI

960)

“Arriva lo stato ed i dipendenti perdono il posto di lavoro. Sembra in credibile ma è proprio così!”

Questa la denuncia della CONF.I.A.L., rappresentata dal Segretario Regionale, Gianluigi Barrese e dal Segretario Provinciale Salerno, Francesco Bellomo.

Le parole sulla vertenza in atto del Segretario Barrese: “Stiamo assistendo i lavoratori in questa delicata fase, tutto nasce da alcunbe vicende giudiziarie a seguito delle quali è stata sequestrata l’azienda”La Boutique del Pane srl”, storica attività sita in Cava de’ Tirreni e nominato un amministratore giudiziario dal Giudice. Il funzionario designato contrattualizza i lavoratori con un contratto di lavoro a tempo determinato, part-time, di 30gg, per poi rinnovarlo due volte, per un totale complessivo di 3 mesi di lavoro, in seguito comincia a licenziare i lavoratori, senza alcun ricorso agli armotizzatori sociali, senza nessun esame congiunto con le organizzazioni sindacali e senza nemmeno dare preavviso ai lavoratori, che tra l’altro lamentano anche il mancato pagamento di quasi 2 mensilità, oltre al TFR e tutte le spettanze previste dal CCNL“.

Tutto questo è inaccettabile – prosegue Bellomo – lo scopo dell’aministratore giudiziario è quello di garantire in primis i livelli occupazionali ed il ciclo produttivo, cosa che non  sembra interessare all’amministratore preposto. Auspichiamo che ritorni quanto prima sui propri passi garantendo il lavoro a questi dipendenti licenziati, mandati via senza una spiegazione, anche perchè per molti di loro questo lavoro rappresenta l’unica fonte di sostentamento per sè e per la propria famiglia”.

 

 

 

Lascia un commmento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *